Il Kung-Fu Shaolin è un’antichissima e nobile arte marziale cinese di difesa, madre di tutte le arti marziali orientali. Di norma il Kung-Fu viene classificato in tre grandi famiglie di stili:

STILI ESTERNI:
Dove le caratteristiche dominanti delle tecniche sono la velocità, il vigore fisico e il dinamismo. Tra gli stili più importanti, ricordiamo:

Shaolin: lo stile del famoso tempio cinese, secondo la tradizione venne insegnato ai monaci dallo stesso Bodidharma  per la difesa e la salute. Le tecniche spaziano dallo studio delle forme a corpo libero (pugni, cadute, calci, leve) alle armi classiche (bastone, sciabola, spada,etc.). Per  la  completezza dei movimenti fisici sollecitati, lo Shaolin può essere praticato a qualunque  età e proposto, con corsi propedeutici, anche ai bambini.
– Pa Chi Ch’uan: lo “Stile delle otto direzioni” sviluppate con forza, tecnica e vigore, diviene accessibile solo dopo anni di pratica dello Shaolin.
– Mei Hua Ch’uan: lo “Stile del fiore di pruno“, costituisce l’apice  degli stili esterni, laddove la forza e  il vigore divengono  morbidezza  e  fluidità circolare.

STILI INTERNI:
Dove predomina nelle forme lo sviluppo della forza interiore, della concentrazione e dell’autocontrollo. Fanno parte di questa famiglia:

Tai Chi Ch’uan:Il più famoso tra gli stili  interni del Kung-fu, a tutti gli effetti disciplina marziale, può essere praticato anche come morbida ginnastica antistressforma di meditazione dinamica per lo sviluppo e la conservazione della salute, dell’energia interna, della concentrazione e dell’autocontrollo. Il Tai Chi Ch’uan può essere praticato da tutti, anche in età avanzata!!!
– Hsing-I Ch’uan: lo stile della “Imitazione del modello” in cui il praticante si “confonde” con i 5 elementi e con i 12 animali, non solo imitandone i gesti ma sentendone il significato con il sentimento. Questo stile rappresenta una raffinata evoluzione del Tai Chi.
– Pa Qua Ch’uan
: “Stile degli 8 trigrammi“, è la forma più avanzata  degli stili interni  e presuppone non solo la conoscenza di tutte le tecniche del Kung Fu, ma  anche lo  studio del loro  fondamento  teoretico, i  testi taoisti ed in  particolare il “Libro cinese dei mutamenti” o  “I-Ching“.

STILI MEDI:
Chi-Kung, che significa “fare”  (= Kung) “energia”  (=  Chi ). Spesso queste forme vengono proposte a se stanti, come discipline vere e proprie. Si tratta in realtà di  tecniche intrinseche agli stili interni ed esterni ed è in questo modo che vengono proposte nei corsi della F.E.S.K.

ISTRUTTORE:
Il corso è tenuto da Angelo Anzalone, Istruttore 3°Livello.
Conosciamolo meglio con una sua breve presentazione:

Mi sono avvicinato alla disciplina marziale del Kung Fu Shaolin all’età di 17 anni nel lontano 1987, reduce da un incidente stradale dove ho rischiato di perdere l’arto inferiore sinistro dal ginocchio in giù.
Per me allora, fu un’esperienza del tutto insperata, perché non credevo di poter arrivare ai risultati raggiunti grazie anche al mio primo istruttore Amedeo Petrocelli.
Un po’ per convinzione e con molta tenacia, ho ottenuto una guarigione quasi miracolosa.
Di seguito mi sono affezionato alla disciplina del Kung Fu e attraverso questa posso dire di avercela fatta.
Dopo avere avuto la fortuna di incontrare in più occasioni il grande Maestro Chang Dsu Yao, ho abbandonato gli allenamenti all’età di 26 anni per ragioni di famiglia.
A distanza di 12 anni a fine novembre del 2003, mi sono rimesso in gioco ripartendo da zero e con grande soddisfazione grazie all’aiuto dei colleghi istruttori della FESK FONG TTAI diretta dal maestro Gianluigi Bestetti, ho raggiunto un obiettivo che avevo perso e al quale mi ero affezionato, perché il Kung Fu lo senti dentro e se ci tieni veramente non si dimentica mai.
Attualmente insegno a ragazzi e adulti presso la nostra palestra di Fino Mornasco, mettendo a disposizione la mia esperienza a tutti coloro che vogliono provare questa grande disciplina marziale.